Bangla in anteprima nazionale al Bif&st

Dopo aver conquistato il pubblico dell’International Film Festival Rotterdam, Bangla, opera prima di Phaim Bhuyan, sarà proiettato in anteprima nazionale a Bari il 2 maggio nell’ambito della decima edizione del Bif&st – Bari International Film Festival, ideato e diretto da Felice Laudadio e presieduto dalla regista Margarethe von Trotta, promosso dalla Regione Puglia e prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission, che si svolgerà dal 27 aprile al 4 maggio 2019.

Prodotto da Fandango e TIMVISION ed in sala dal 16 maggio distribuito da Fandango, il film racconta la storia di Phaim, ventiduenne di origini bengalesi, nato in Italia e residente nel quartiere romano di Torpignattara. Un ragazzo 50% bangla, 50% italiano, 100% Torpigna, come lui stesso si definisce.

Nel cast: Carlotta Antonelli, Phaim Bhuyan, Alessia Giuliani, Milena Mancini, con Simone Liberati, con l’amichevole partecipazione di Pietro Sermonti.

SINOSSI: Phaim è un giovane musulmano di origini bengalesi nato in Italia 22 anni fa. Vive con la sua famiglia a Torpignattara, quartiere multietnico di Roma, lavora come steward in un museo e suona in un gruppo. E’ proprio in occasione di un concerto che incontra Asia, suo esatto opposto: istinto puro, nessuna regola. Tra i due l’attrazione scatta immediata e Phaim dovrà capire come conciliare il suo amore per la ragazza con la più inviolabile delle regole dell’Islam: la castità prima del matrimonio.