Come te nessuno mai

 

Fandango: Produzione - Sales

Una produzione: FANDANGO / MIKADO in collaborazione con RAI

Genere: Commedia

Durata: 88 min

Paese: Italia

REGIA Gabriele Muccino

CAST Anna Galiena, Silvio Muccino, Enrico Silvestrin


Silvio ha le idee chiare. Sa cosa è veramente importante nella vita. Ha sedici anni ed ha capito tutto negli ultimi tre giorni, cominciati con la notizia di nuove agitazioni studentesche… Primo giorno – Silvio e Ponzi sono amici e compagni di classe in un liceo di Roma. Non sono studenti modello. Decidono di partecipare ad un collettivo studentesco nel quale si deciderà se occupare di nuovo la scuola. L’aula fumosa è colma di ragazzi: tra frasi cariche di enfasi e slogan anacronistici, Silvio e Ponzi sono alla ricerca della più carina dell’assemblea. Per Leon, il leader del comitato studentesco, i problemi più importanti sono “la privatizzazione della scuola” e “l’omologazione delle coscienze”, per Silvio e Ponzi è dove trovare le ragazze e far colpo su di loro. Ne parlano la sera, con glia altri amici, mentre a pancia in su guardano le stelle. Martino è il più fortunato e invidiato: sta con Valentina e ci va pure a letto. E’ da lui che gli altri apprendono tutti i particolari di quel sogno che rincorrono incessantemente. Secondo giorno – Finalmente si occupa. Gli studenti sfondano le barricate ordinate dal preside e, con grida da battaglia, si sparpagliano in ogni aula. Silvio si trova assieme a Valentina, si tengono per mano e, correndo finiscono in un archivio polveroso. Sono soli. Silvio non vorrebbe, Valentina sta con Martino … ma accade l’irreparabile bacio.
Un segreto. Sì, bisogna mantenere questo segreto, ma almeno a Ponzi bisogna dirlo…. Ponzi non se lo lascerà sfuggire. …Certo il segreto di Silvio non può essere raccontato in giro, mettendo a rischio la sua tranquillità, ma almeno a Filippo bisogna dirlo…
Così, in capo a qualche ora, tutti nella scuola sono al corrente del segreto, incluso Martino che, infuriato, decide di vendicarsi. Ne viene a conoscenza anche Claudia, amica di Valentina e segretamente innamorata di Silvio. Intanto, il fatto che il liceo sia stato occupato per il terzo anno consecutivo non piace ai genitori di Silvio, che minacciano di cambiargli istituto – tra i sogghigni di Chiara, sorella, scout e ragazza perfetta – e gli impediscono di dormire a scuola, dove Silvio spera di stare con Valentina. Silvio si ribella, poi si rifugia da Alberto, suo fratello maggiore e, per questo, maestro di vita. Terzo giorno – Gli studenti sono quanto mai risoluti a continuare l’occupazione, nonostante le minacce di sgombero della polizia. Valentina è ormai convinta che Silvio sia infantile quanto Martino, e sta già con un altro. Claudia, persuasa dall’amica Giulia, è decisa a confessare il suo amore a Silvio. Silvio scappa di casa e corre a scuola ad affrontare le sue responsabilità. Dopo una carica contrastata dal lancio di uova, la polizia penetra nella scuola, disperde i manifestanti e riconsegna al preside l’istituto. Gli studenti scappano un po’ ovunque: alcuni vengono fermati e accompagnati al commissariato, altri la fanno franca. Tra questi Silvio e Claudia che, dopo una fuga in motorino conclusa da una aperta dichiarazione di Claudia, tornano ciascuno a casa propria. Preoccupata dal comportamento recente di Silvio, la madre insiste nel portarlo da uno psicanalista; Silvio rifiuta categoricamente di seguirla, trovando la solidarietà non solo del fratello ma anche, inaspettatamente, della sorella. Forte di questo, seguendo il suggerimento del fratello, scappa e va a casa di Claudia. Il nuovo incontro scioglie ogni dubbio. I due ragazzi si trovano con molta naturalezza e finiscono per fare l’amore sopra un terrazzo. Silvio ha le idee chiare. Sa cosa è veramente importante nella vita. Ha sedici anni e ha capito tutto negli ultimi tre giorni. Ha capito che l’amore conta più di tutto.