Fandango Libri presenta

Speranza nel Buio

Rebecca Solnit
"Seduce, ispira ed è scritto splendidamente" George Monbiot "Questo libro è un gioiello... Solnit ci rivela dove eravamo, dove siamo, e i passi avanti che abbiamo fatto nel territorio dei diritti umani, mentre testardamente emergiamo dall'oscurità" Studs Terkel "Solnit scrive con passione letteraria ... la sua prosa ha ingegno e vigore" Independent "Come Simon Schama, Solnit fronteggia la storia della cultura con la postura di un mistico nel deserto: le idee vorticano attorno a lei simili a sciami di farfalle" Harper's "Un'analisi approfondita della natura dell'azione e delle ragioni che ci portano ad agire; con le sue doti intellettuali, l'originalità del pensiero e l'abituale eleganza espressiva, Rebecca Solnit individua nuovi motivi di speranza nell'oscurità dei nostri tempi" Jonathan Schell Sono solo alcuni dei tanti commenti che hanno accompagnato la pubblicazione negli Stati Uniti del nuovo libro di Rebecca Solnit, figura di eccezionale valore sulla scena mondiale, studiosa di storia delle culture, attivista, scrittrice e giornalista, insignita per le sue opere di prestigiosi riconoscimenti e premi, tra cui una Guggenheim Fellowship, il National Book Critics Circle Award, il Lannan Literary Award, il Los Angeles Times Book Prize.

Sinossi

Chi avrebbe potuto immaginare, solo vent'anni fa, la disintegrazione dell'Unione Sovietica e l'arrivo di Internet sul nostro pianeta? Chi avrebbe sognato il prigioniero politico Nelson Mandela nella posizione e nel ruolo di presidente di un Sudafrica completamente trasformato? Chi avrebbe potuto concepire, quarant'anni fa, il cambiamento di status di tutti gli individui che non sono bianchi, non sono di sesso maschile e non sono eterosessuali? E la possibilità di parlare apertamente di potere, natura, economia e ambiente? Ci sono momenti in cui non solo il futuro ma anche il presente sono oscuri: pochi riconoscono quanto il mondo in cui viviamo si sia trasformato, e non solo per la presenza di incubi come il surriscaldamento planetario e il capitalismo globale, ma anche per l'avverarsi di sogni come la libertà e la giustizia. Speranza nel buio permette di comprendere i tanti punti di svolta che hanno cambiato le nostre vite e la nostra società e di interpretare il significato dei movimenti contemporanei - dalle marce in tutto il mondo contro la guerra in Iraq alla rivolta zapatista in Messico. Come scrive la stessa Solnit: "La speranza richiede azione; e l'azione è impossibile senza speranza." Un nuovo manifesto per coltivare e diffondere l'ottimismo nel ventunesimo secolo.

Note

Rebecca Solnit ha pubblicato diverse opere di saggistica, tra cui Motion Studies: Time, Space and Eadweard Muybridge (Bloomsbury) e Wanderlust: A History of Walking (Verso). Vive a San Francisco e per il suo impegno culturale e politico viene considerata l'erede di Susan Sontag.