Domenico Procacci presenta

Fernanda Pivano: a farewell to beat

Luca Facchini
Fernanda Pivano ha poco piu' di vent'anni quando viene incarcerata dai nazisti per aver tradotto Addio alle armi. Appena finita la guerra Ernest Hemingway la invita a Cortina e poi in America.
Comincia cosi' una lunga vita di passione e tensione letteraria: dopo Hemingway Fernanda Pivano, scopre e traduce Kerouac, Corso, Ferlinghetti, Burroughs, Allen Ginsberg. Una vita consumata in quasi sessanta anni di viaggi, tra incontri, furiose giornate di lavoro accanto ai "mostri" della letteratura americana e notti scriteriate, tra Parigi, New York, San Francisco, Calcutta.
Per i "suoi" scrittori Fernanda diventa amica, confidente, ospite (host) e nei momenti piu' difficili sostegno economico.
Beat Film racconta l'ultimo viaggio di Fernanda che torna in America a ritrovare i suoi amici e i suoi luoghi. Molti, come Ginsberg, Kerouac e come Ernest Hemingway, di cui lei visita la tomba per la prima volta, non ci sono piu', qualcuno ha resistito come Lawrence Ferlinghetti, qualcuno si e' aggiunto come Jay McInerney, Barry Gifford, Bret Easton Ellis, scrittori delle nuove generazioni per cui Fernanda e' diventata un mito.
È un viaggio melanconico e intenso: le memorie di una donna sopravvissuta ai suoi eroi e ai suoi ideali si rianimano al contatto con il paesaggio americano, nel passo, negli occhi, nella voce di Fernanda si risente la forza di una fede mai spenta nella letteratura e nella poesia.

Note

Luca Facchini ha 32 anni, una laurea in regia cinematografica conseguita alla New York University Tisch school of the Arts. Negli ultimi anni ha scritto e diretto negli Stati Uniti i cortometraggi: Cinema, che vince il New York University showcase (1991), Antigua, che vince il premio per la Migliore sceneggiatura presso la NYU Sight & sound" (1992), Heads & Tails (1994) In Italia ha diretto i cortometraggi: DallaMondino (1996), Moths (1997) selezionato in vari festival internazionali: Napoli, Berlino, Clermont Ferrand, Atene, New York Short film festival etc. Ha scritto e diretto A.A. Agenzia Abbandoni Oscarino: premio alla sceneggiatura, montaggio, miglior attrice. Ha scritto il soggetto e diretto Schermi d'Amore. (1999).